top of page

MICHELE SATTA SYRAH

UN VINO CHE NO HA BISOGNO DI ESSERE RACCONTATO, SOLO DEGUSTATO.


"… questo il carattere con cui intendiamo fare vino: la ricerca continua della qualità come espressione della natura unica ed irripetibile del vigneto e del suo incontro con l’uomo"
MICHELE SATTA

“Il primo vigneto in cui ho piantato Syrah è del 1991. La scelta del Syrah era nata dalla volontà di rappresentare meglio sia la complessità aromatica propria del nostro terroir mediterraneo, sia per seguire una personale identificazione con alcune grandi bottiglie del Rodano. Ho aspettato che l’età media dei vigneti fosse di oltre 15 anni per poter dare risalto al carattere grandissimo di un’uva così esigente.”



7 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Kommentarer


bottom of page